Featured

Dove Comprare una Laurea valida in Italia

Siamo due giovani studentesse italiane, che per problemi differenti, abbiamo dovuto lasciare gli studi. Abbiamo creato questo blog ,per condividere la nostra esperienza ed eventualmente essere utili a qualcuno. Siamo Alessia (29 anni di Torino) e Giada (24 anni di Brescia). Abbiamo frequentato assieme l’ateneo universitario di Torino (UniTo). Ingegneria come facoltà. Guardavamo i nostri amici che diventavano avvocati, ingegneri, ecc. Mentre noi, con gli studi interrotti e il solo diploma di scuola superiore da vantare, non avevamo alcun potere sul mercato del lavoro e questo ci impediva di ottenere colloqui di rilievo. Gli unici colloqui ottenuti erano praticamente delle farse in cui non si veniva pagati.

Il tutto è iniziato da Alessia, che presa dall’impossibilità di studiare causa la sua gravidanza, ha deciso di trovare un metodo alternativo per laurearsi.

Farsi aiutare concretamente per superare l’ostacolo in poco tempo,e laurearsi senza dare esami ? L’idea era molto affascinante, il nostro obbiettivo era solo trovare un lavoro decente, e la laurea era indispensabile. Abbiamo cercato su internet in lungo e in largo e abbiamo incontrato solo truffatori nigeriani che vendevano pezzi di carta falsi, false lauree ad honoris, lauree americane o estere di università inutili e truffaldine che non valgono nulla… lo scenario era deprimente. Non vi nascondo che per tentare,abbiamo perso anche soldi inizialmente (la virtù aiuta gli audaci). Per fortuna, tramite indicazioni e suggerimenti ottenuti dopo aver fatte molte molte domande alle persone giuste, ci siamo imbattute in una persona molto onesta che ci ha fatto ottenere quello che noi desideriamo: una vera laurea italiana, senza studiare o dare alcun esame.

Non parlerò di prezzi, che ovviamente sono adeguati al servizio (insomma,non presentatevi con soli 1000€ in tasca per pretendere una vera laurea…ad ogni modo non sono alti assolutamente). Noi ora siamo entrambe laureate in ingegneria, abbiamo un lavoro soddisfacente grazie a questa laurea, e non abbiamo più alcun problema.

Vi lascio i riferimenti  e i dettagli dell’offerta di questo gruppo che ci ha aiutato, in caso voi voleste usufruirne:

La loro email è:
[email protected] (Email rimossa a causa dello SPAM dei bot automatici, visitare direttamente www.ocra.biz per maggiori informazioni)
Invia una email(rimossa causa spam, visitare il sito citato sopra)

.

Presentatevi e spiegate la vostra situazione nel dettaglio,se volete inviare una email,  non fate brutte figure. Questa gruppo è molto impegnato e ha molte richieste quotidiane, noi siamo state fortunate ad ottenere la loro attenzione. Comunque, non ci prendiamo responsabilità sull’esito delle consulenze.

Vi auguriamo un buono studio, nel migliore dei casi!

Alessia & Giada

NB: Il sito è stato ceduto ai nuovi proprietari da Gennaio 2019.

Featured

Comprare Diploma

Vi allego le parole del consulente, in merito alla possibilità di comprare un diploma valido e italiano.
Giada

Comprare un diploma di scuola superiore? Valido , Italiano, Senza studiare , dare esami di stato o altro? Molti me lo chiedono, essendo che mi occupo di lauree. Aggiungo anche che: la facoltà di accreditare un diploma italiano, è complementare a quella della laurea…perchè può sembrare strano, ma alcuni di quelli che vogliono acquistare il titolo di studio più alto, non hanno finito la scuola dell’obbligo.

Dunque si,comprare un diploma di scuola superiore è possibile. D’altronde, è noto anche a livello di cronaca.

Il diploma è italiano, e non sono richiesti esami.

Se è complementare a un’altra richiesta (tipo laurea), è possibile richiedere uno sconto.

MAI avuti problemi di alcun genere.

Se siete interessati, inviate una email a:

[email protected] (Email rimossa causa SPAM dei bot crawler, visitare www.ocra.biz )

Clicca per inviare una email e richiedere informazioni. Email rimossa causa spam, visitare il sito www.ocra.biz per maggiori informazioni.

Presentatevi ,come si suole da persone civili, quando inviate una email, e approfondite la richiesta per bene (non lesinate sui dettagli,perchè è molto importante sapere la propria situazione per varare un piano operativo).

Email inutili, curiosi, perditempo, cialtroni vari, non avranno risposta.

I finanziamenti pubblici in campo universitario

Pochissimi parlano degli sprechi pubblici in materia universitaria.
Università di spessore e altre di ben meno nobile lignaggio (come le recenti università telematiche, vera e propria gallina delle uova d’oro,a livello economico, per i fondatori), che prendono milioni di euro di finanziamenti pubblici (dunque pagati con le nostre tasche).
Soldi che vengono praticamente buttati, e vanno a ingrassare qualche tasca già grassa…e intanto la ricerca universitaria è ai minimi termini. La considerazione che si ha dei ricercatori, è quasi nulla. Ma tutto questo è nella norma, in uno Stato dove vige l’ignoranza e il familismo.
Se qualcuno di voi ha problemi a laurerarsi, può leggere questo post molto interessante.

Fidarsi delle Università telematiche?

Vi segnalo questo interessante articolo di Repubblica.

Si evince,da quanto riportato dall’articolo, che il Ministero stia vagliando la possibilità di ritirare la Licenza ad alcune università telematiche.
Il passo saliente dell’articolo:

Delle undici università telematiche accreditate in Italia, sei sono concentrate a Roma: Guglielmo Marconi, San Raffaele, UniNettuno, Unitelma Sapienza, Unicusano e Universitas Mercatorum. A Novedrate (Como) c’è l’E-campus, a Firenze l’Italian university Line, a Torrevecchia Teatina (Chieti) il Leonardo da Vinci, quindi la Giustino Fortunato di Benevento e la Pegaso di Napoli. Le altre (decine, tra cui la famosa Cepu), non hanno alcun tipo di riconoscimento pubblico

Ecco qual è il rischio di rivolgersi a università poco note, nate in un momento di instabilità legislativa. Quando si tratta di qualcosa che deve durare per tutta la vita,meglio affidarsi a entità note nel mondo dell’Educazione e Istruzione Italiana.

Il prestigio dell’università conta?

Quanto conta il prestigio dell’Università, quando si va a scegliere il proprio ateneo per laurearsi?
Ecco i migliori consigli per fare un’accurata scelta in merito all’università in cui studiare.
Laurearsi alla UniBocconi o alla Uniba, è la stessa cosa? Decisamente no,almeno in Italia.
Il punto è questo: i datori di lavoro, spesso con una mentalità chiusa e provinciale,tendono di gran lunga a preferire un candidato che ha conseguito la laurea in un ateneo di grido (magari privato,come la Bocconi o la Unicattolica), piuttosto che in una università meno nota e più di battaglia.
Questo non vuol dire, che la laurea proveniente dall’Uniba deve per forza valere meno di quella della Bocconi, ma nel mondo reale esistono dei pregiudizi (giusti o sbagliati) che tendono a favorire un certo tipo di università.
Valutate sempre accuratamente l’ateneo in cui laurearsi, perchè potrebbe essere una scelta fondamentale se poi l’unico scopo per cui si va a studiare , è proprio ottenere un posto di lavoro.

La laurea in svizzera: tutta la verità

Studenti meno brillanti , poco volenterosi, o con poco tempo a disposizione, hanno allungato il naso oltralpe per cercare di laurearsi.
Molti si sono dedicati a iscrizioni su fantomatiche università Svizzere, mai sentite prima.
Una laurea Svizzera potrebbe valere anche in Italia? Certo che si! Ma soltanto se la laurea proviene da un ateneo universitario *serio*, riconosciuto anche in Svizzera.
Purtroppo, e non di recente, sono nate università fasulle,truffe vere e proprie ai danni dei nostri connazionali: lauree inutili, che non valgono nulla anche sullo stesso suolo svizzero.
Abbiamo notato ,di recente, una finta università (di cui non facciamo il nome,per evitare inutile pubblicità gratuita) che si spaccia per “legalmente riconosciuta in Svizzera”: questa università è inutile,lo Stato Italiano l’ha già condannata. Le loro lauree non valgono nulla sullo stesso suolo Svizzero,figuriamoci Italiano. Si pubblicizzano anche tramite Google Adwords…

Il nostro consiglio è : laureatevi solo in Italia. Se volete andare all’estero,per forza, lauretevi almeno in una società riconosciuta, *storica*, e non su una che avete appena sentito su Internet.

Vale ancora la pena laurearsi?

La risposta è si.
La laurea è un investimento su te stesso. Sicuramente, la garanzia del lavoro non c’è più,ma difficile avere un’arma migliore della laurea nel tuo curriculum.
Una vita da laureato, è sicuramente una vita meno difficile.
L’importante è non scoraggiarsi, e superare le asperità che devi affrontare nella tua vita.
Un aiuto può essere importante a superare questi ostacoli.
Come farsi aiutare e dove: la scelta è tua.

Le lauree riconosciute dal Miur

Sono molte le preoccupazioni dello studente, quando va a cercare un modo per laurearsi in maniera diversa da quello canonico.
La maggiore preoccupazione é: la laurea sarà valida?
Una preoccupazione molto pertinente, visto che il web è letteralmente inondato di università telematiche fasulle, con sedi in Svizzera, Londra , Stati Uniti: pezzi di carta privi di valore.
L’unico ente che determina e stabilisce la validità di un titolo , in Italia, è il Miur.
Il Miur è semplicemente il “Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca”.
Per valutare se una laurea consegnata da quell’ateneo, basta consultare il sito del miur (miur.it) o telefonare in Segreteria.
Le università telematiche sono valide? Solo se sono presenti e approvate dal Miur stesso, altrimenti il titolo è carta straccia.
La differenza tra un ateneo telematico e uno fisico, è semplicemente nella possibilità di quest’ultimo di permettere l’e-learning e l’insegnamento a distanza.
Il pioniere in Italia, è stata l’università telematica UniNettuno.
Questa università è ovviamente riconosciuta dal Miur, come potete controllare facilmente anche su internet. Cosa vuol dire? Vuol dire che non c’è alcuna differenza legale fra laurearsi in un ateneo molto importante come La Sapienza o alla Uninettuno.
Ovviamente, i datori di lavoro,potrebbero prediligere sempre una laurea proveniente da un ateneo storico, ma questo è un altro discorso.
L’unico suggerimento da dare è: non affidatevi mai a istituzioni o presunte tali che si spacciano per università telematiche. Controllate sempre le loro referenze e la loro affidabilità nel sito del Miur stesso.

Prendere una laurea estera? Meglio di no.

Se cercate sul web, troverete tantissimi siti che dichiarano (in maniera truffaldina), di potervi accreditare un dottorato estero.

Improbabili “centri universitari” ,università mai sentite con base a Lugano, Ginevra , Londra, New York,ecc.

La classica frode della laurea americana.

Inutile dirvi che i titoli di studio millantati da questi siti web, sono assolutamente farlocchi. Non sono e NON saranno mai ricosciuti dal MIUR…dunque ,in Italia.
Da non confondere con le vere lauree estere di atenei prestigiosi e riconosciuti in loco.

Spesso ,quasi sempre, sono considerate inutili anche nel loro territorio d’origine.

Quindi evitate di buttare soldi per lauree americane,estere o similari.

Un altro fenomeno, è quello della cosidetta laurea in Romania e Spagna..  I figli dei medici e dentisti,quelli più dementi che non sono riusciti a superare l’esame di ingresso in Italia (regolarmente),vengono direzionati su questi lidi.

Inutile dire che, poi è un bel problema far riconoscere (in seguito) in Italia una laurea presa in Romania o in Spagna…figuriamoci altri territori come l’Albania (ricordate lo scandalo Lega Nord?)

Certamente ,questa rappresenta una via più concreta  e produttiva rispetto alla famosa laurea americana (farlocca), ma recatevi sempre nell’università e verificate il tutto facendovi scrivere dal rettore dell’ateneo stesso.